11 settembre 2009

L'Accademia: «perplesso», ergo «perplèttere»

11 settembre 2009

Notizia shock (shock culturale)!, udite: l'Accademia Palasciania ha presa ufficialmente posizione, basandosi sulla proposta alata di Marco Palasciano, in merito a quel verbo – finora da ciascuno ricercato come l'araba fenice di dapontiana memoria – il cui participio passato sarebbe «perplesso». Se ci è infatti permesso dissentire recisamente piuttosto che sfilacciatamente dalle più o meno flaccide opinioni di tant'altre illustrissime Accademie e accademici sparse e spersi – le quali e i quali, a voler dir la loro, protendono chi per «perplìmere» chi per «perplèndere», et simìlia monstrìcula –, ebbene: siamo dell'opinione, anzi del dogma, che il verbo correttissimo a cui s'à da retrocedere sia – ché è di molto più logico – «perplèttere». A riprova si veda – visibìllimo è in rete – il celeberrimo Vocabolario etimologico della lingua italiana di Ottorino Pianigiani, di grazia, verbigrazia; e si avrà contezza colma del procedere di «plexus» da «plèctere»; e per tal via si giungerà, umilmente auspichiamo, alla generale e finale vostra illuminazione, ovvero a che ogni zucca sia elevata a zucca di Halloween.


Naturaliter, se qualcuno ha sufficientemente degne perplessità a riguardo, ce le esprima; e le udremo, giuriamo, senza punto perpletterci a priori. Sia intanto:

io mi perpletto, mi perplettevo, mi perplessi, mi perpletterò, e se mi perplettessi mi perpletterei; tu ti perpletti, ti perplettevi, ti perplettesti, ti perpletterai, e se ti perplettessi ti perpletteresti;  perplettiti! ella si perplette, si perpletteva, si perplesse, si perpletterà, e se si perplettesse si perpletterebbe; noi ci perplettiamo, ci perplettevamo, ci perplettemmo, ci perpletteremo, e se ci perplettessimo ci perpletteremmo; voi vi perplettete, vi perplettevate, vi perpletteste, vi perpletterete, e se vi perpletteste vi perplettereste;  che vi perplettiate! perplettetevi! élleno si perplettono, si perplettevano, si perplessero, si perpletteranno, e se si perplettessero si perpletterebbero; che si perplettano! che ognuno si perpletta perplettendosi perplesso!

2 commenti:

  1. [Commento di Giovanni C. dell'11 settembre 2009]

    più che perplesso son per plesso, ma non solare, sibbene lunare

    teq


    [Commento di Marco Palasciano dell'11 settembre 2009]

    Già assai pesci rari
    retammo o emmo all'amo,
    ma nulla sappiamo
    di plessi lunari
    e analoghi allacci;
    colmar la lacuna
    potrà sol la luna,
    se in sogno verracci.


    [Commento di Mariella T. del 23 agosto 2010]

    getto 'perplìmo' al vento, nelle more ...


    [Commento di Marco Palasciano del 24 agosto 2010]

    Lo endecasillabò con tale amore...

    RispondiElimina
  2. sempre usai d'istinto perplettere come infinito del perplesso quali non rimasi

    RispondiElimina