1 novembre 2011

Il ritorno di Astrea in astronave

Comunicato stampa su Il ritorno di Astrea in astronave, sesta lezione-spettacolo di De natura mundi. Vi preghiamo di copiarlo, incollarlo e pubblicarlo ovunque; e grati vi saremo, in eterno e all'estremo.


Giunge a metà cammino, alla sesta delle sue dodici puntate a ingresso gratuito, il seminario-spettacolo “De natura mundi. L’interpretazione del mondo in ottanta giorni”, a cura dell’Accademia Palasciania (in collaborazione con Associazione culturale Architempo, Cooperativa culturale Capuanova, Libreria Guida Capua e Librerie Uthòpia). Un viaggio straordinario tra scienza, filosofia, gioco e poesia con per guida Marco Palasciano («autentico genio delle parole e del pensiero», nella definizione del filosofo Franco Cuomo), che alterna le sue lezioni tra le sale di due dei piú prestigiosi palazzi di Capua.

Alle ore 21.30 di lunedí 7 novembre, a Palazzo Fazio (via Seminario 10) vi aspetta “Il ritorno di Astrea in astronave. Tramonto del postmoderno e rimonta del moderno”. Una serata dedicata, tra lazzi carnascialeschi, al rogo di quanto di peggio abbia prodotto la cultura dell’ultimo mezzo secolo e, tra echi di concerto delle sfere celesti, al recupero di quanto di cinquecentesco il razionalismo folle del Seicento e l’irrazionalismo calcolato del Novecento avevano messo in cantina, e che ora va rispolverato in vista del Rinascimento prossimo venturo. Sotto l’egida di Apollo e dell’Apollo 11, assisteremo al matrimonio alchemico di classicismo e futurismo, al trionfo delle n(u)ove Muse su «antanisti» e «trashaiuòli», e alla chiusura ufficiale dei decenni bui della postmodernità.

Delle sei puntate successive, le pari si terranno a Palazzo Fazio un lunedí sí e uno no, e le dispari a Palazzo Lanza (corso Gran Priorato di Malta 25) una domenica sí e una no. Si veda il programma completo in http://palasciania.splinder.com/post/25642034/. Ci saranno tra l’altro la messa in scena del Vangelo restituito alla realtà umana, una serata di laboratorio teatrale e un compendio di storia del futuro.

Nessun commento:

Posta un commento