30 aprile 2016

Foto da «“L'increato” e i suoi satelliti»

Tre foto da «L'increato» e i suoi satelliti: l'universo narrativo di Antonio Moresco da «Clandestinità» a «L'addio», dialogo fra Antonio Moresco e Marco Palasciano, con una introduzione di Osvaldo Frasari. L'evento, a cura dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Teano e della Biblioteca “Luigi Tansillo” in collaborazione con l'Associazione “Un'opportuità per Teano”, si è tenuto nella sala conferenze del Museo Archeologico di Teanum Sidicinum il 28 aprile 2016, davanti a circa un centinaio di spettatori.

Moresco e Palasciano qualche minuto prima dell'evento. Foto di Lidio Bax.

L'evento in corso. Foto di Carolina Pragliola.

Moresco, Palasciano, Frasari. Foto di Lidio Bax.

Elenco delle interviste di Palasciano a Moresco (cliccare sui pallini per i relativi annunci):
Capua, 9 ottobre 2009: su Canti del Caos.
Casandrino, 10 marzo 2012: su Gli esordi.
Caserta, 11 marzo 2012: idem.
Piedimonte Matese, 12 settembre 2014: sul cammino ecc.
Teano, 28 aprile 2016: su Gli increati ecc.

25 aprile 2016

28 aprile: a Teano con Moresco

Moresco e Palasciano, Capua, 2009.
Per la quinta volta nella vita il nostro Presidente, Marco Palasciano, avrà l'onore di intervistare Antonio Moresco. Accadrà giovedì 28 aprile 2016, alle ore 19.00, presso la sala conferenze del Museo Archeologico di Teanum Sidicinum (Teano, piazza Umberto I), con una introduzione di Osvaldo Frasari, il tutto a cura dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Teano e della Biblioteca Comunale “Luigi Tansillo” in collaborazione con l'Associazione culturale “Un'opportunità per Teano”. Ingresso libero.

Titolo dell'evento: «L'increato» e i suoi satelliti: l'universo narrativo di Antonio Moresco da «Clandestinità» a «L'addio».

22 aprile 2016

Gran festa per Amleto e Don Chisciotte

Sabato 23 aprile 2016, alle ore 20.15, si terrà a Palazzo Fazio (Capua, via Seminario 10) Gran festa per Amleto e Don Chisciotte, lezione-spettacolo di Marco Palasciano in occasione del quadricentenario di Shakespeare e Cervantes, completata da un laboratorio di giochi teatrali cui potranno partecipare quanti lo desidereranno.

Nell’intervallo tra prima e seconda parte si cenerà sul posto, con un buffet comunitario dove ognuno, se può, porta qualcosa.

Ingresso libero.

L'evento fa parte del macroevento Gli spazi della cultura e della fantasia (vedi qui).

17 aprile 2016

Programma dell'atteso macroevento

GLI SPAZI DELLA CULTURA
E DELLA FANTASIA

Tre giornate, quattro luoghi, quattordici eventi
per chiedere che Palazzo Fazio non sia venduto.

Capua, 22-23-24 aprile 2016

Chiesa di S. Salvatore a Corte (via Principi Longobardi 19)
Palazzo della Gran Guardia (piazza dei Giudici 6)
Palazzo Fazio (via Seminario 10)
Palazzo Lanza (corso Gran Priorato di Malta 25)

Ingresso libero


Da Omero al Placito capuano, a Dante, a Shakespeare e Cervantes… dalla musica classica al jazz, dalle arti visuali alle arti sceniche, dai giochi psicologici ai giochi dei bambini… Tutto insieme, per tutti, per dire stop alla decadenza – ambientale o spirituale che sia – dei nostri meravigliosi territori, e invocare un domani migliore. La mesta prospettiva della vendita di Palazzo Fazio, per far fronte ai debiti del Comune, a privati – e quindi della perdita di uno spazio vitale per le attività sociali, artistiche e culturali di Capua e dintorni – diventa l’occasione ideale affinché tante diverse associazioni e singole personalità si riuniscano in un comune impegno, realizzando – tanto per cominciare – queste tre giornate di eventi da tenersi in quattro sedi eccellenti, tra cui lo stesso Palazzo Fazio, allo scopo di richiamare l’attenzione della cittadinanza e delle istituzioni sulla questione degli spazi della cultura e della fantasia. Spazi non da ridurre, ma semmai da moltiplicare. Perciò chiediamo, unendo le nostre mille voci multicolori, che Palazzo Fazio sia tolto dalla lista dei beni comunali in vendita.

Adesioni in ordine alfabetico. – Hanno contribuito con i loro spazi ed eventi: Accademia Palasciania, Capuanova, Collettivo Komar, Ex Libris, Extra Mœnia, Laboratorio di idee Agere, Open, Opera Nomadi Caserta, Parrocchie Capua Centro, Pro Loco Capua, Stop Biocidio Caserta, Touring Club Terra di Lavoro. – Altre adesioni: Amici del Fiume, Architempo, Arci Spaccio Culturale, Arte Nova Onlus, Asd Aliante, Assessorato alla Cultura del Comune di Succivo, Associazione Capuana dei Portatori Handicap, Associazione Giardinetti del Duomo, Auser Caserta, Block Notes, Casa delle Arti, Cittadinanzattiva, Comitato Parco Eucalyptus, Git Banca Etica, Homicidial Familia, Legambiente Succivo, Loggiato al Limone, Piazze del Sapere, Pro Loco Capodimonte, Rain Lgbt*, Wikivallopedia.


VENERDÍ 22 APRILE

Chiesa di S. Salvatore a Corte
● Ore 17.00: inaugurazione.
● Ore 17.30: Alla ricerca del tempo perduto. Prove di cambiamenti (im)possibili, laboratorio di giochi psicologico-relazionali con Fabio Ianniello, a cura dell’associazione Open.
● Ore 19.15: Visioni, performance visiva a cura del comitato Stop Biocidio Caserta, accompagnata dalla declamazione del canto XXXIII del Paradiso di Dante.

Palazzo della Gran Guardia
● Ore 20.00: Omero & co., lezione-spettacolo sui classici greci e latini, con Daniele Ventre e attori dell’Accademia Palasciania.


SABATO 23 APRILE

Chiesa di S. Salvatore a Corte
● Ore 10.30: I longobardi e il Placito capuano, seminario a cura del Touring Club Terra di Lavoro.

Palazzo Fazio
● Ore 17.00: Filo rosso, intervento musicale dei Karminia (Nadia Marino e Franco Natale), a cura di Opera Nomadi Caserta.
● Ore 17.15: Cineforum per bambini a cura dell’associazione Extra Mœnia.

Palazzo Lanza
● Ore 18.00: replica dell’evento delle 10.30.

Palazzo Fazio
● Ore 20.15: Gran festa per Amleto e Don Chisciotte, lezione-spettacolo di Marco Palasciano in occasione del quadricentenario di Shakespeare e Cervantes, completata da un laboratorio di giochi teatrali cui potranno partecipare quanti lo desidereranno; l’evento durerà fino a tarda sera, perciò nell’intervallo tra prima e seconda parte si cenerà sul posto, con un buffet comunitario dove ognuno, se può, porta qualcosa.


DOMENICA 24 APRILE

Palazzo Fazio
● Ore 10.30: Che storie!, laboratorio per bambini e genitori insieme, con Valeria De Rienzo, per la costruzione di un fantastico racconto collettivo.

Palazzo della Gran Guardia
● Ore 17.00: Sulle note della poesia attraverso natura e geometria, performance del Laboratorio di idee Agere.

Palazzo Lanza
● Ore 19.00: Tra classica e jazz, lezione-concerto del Metropolis Duo (Emilio Merola e Lello Petrarca).
● Ore 19.45: Concertino di theremin, strumento meraviglioso, con Arcangelo Barbato.
● Ore 20.00: Lectura Dantis comprimibile di Pinco Pallino, su brani dell’Inferno scelti dal pubblico.
● Ore 21.16: Estemporanea da «Massimo Circo» (14 minuti), con Francesco Paglino e Andrea Russo.
● Ore 21.30: conclusione.


SABATO 23 E DOMENICA 24 APRILE

Palazzo Fazio
● Dalle ore 17.00 di sabato alle 13.00 di domenica: Scorci e squarci, mostra di opere d’arte visuale di Davide De Laurentis, Antonio Lanna, Francesca Sulmona, a cura del collettivo Komar.


POI

Si creerà un blog collettivo, per riunire tutte le associazioni e le singole personalità dell’arte e della cultura di Capua e dintorni interessate a cooperare con continuità in occasioni analoghe a questa di Gli spazi della cultura e della fantasia; conterrà fra l’altro i loro curriculum, che possono inviarsi all’indirizzo collettivokomar@gmail.com.

12 febbraio 2016

Compie diciassett'anni l'Accademia

Oggi, 12 febbraio 2016, sono diciassette anni giusti dall'avvio delle attività dell'Accademia Palasciania (e inizia il diciottesimo anno, anche se l'abbiamo già inaugurato a fine settembre). Vi rimandiamo perciò al blog del nostro Presidente, il quale ha già scritto il post che avremmo scritto noi, copiando e riadattando un suo vecchio post, a sua volta copiato e riadattato da un nostro vecchio post. Ma stavolta c'è qualche link in più. Cliccare qui.